Gen 04, 2017

SPLENDOR PARTHENOPES

A due passi da piazza Cavour Splendor Parthenopes, uno di quei locali tutto tondo che piacciono a noi, è ristorante, pizzeria, sala da thè, caffetteria, prima colazione, bistrot, aperitivo, dopo teatro.

Un luogo fuori dal tempo per la sua architettura, ma cosmopolita nell’anima, radicato nella struttura architettonica della Belle époque ma con lo spirito di una Napoli che rivive nei sapori che il locale ci propone, voluto fortemente dai titolari di origine Partenopea.

Il tocco di Roberto Liorni (l’architetto che si è occupato della ristrutturazione) è riconoscibile non appena si varca la soglia di Splendor Parthenopes.

Il locale è eclettico e la ristrutturazione ha riportato alla luce pareti in mattoni e tufo, volte alte sei metri, colonne in ghisa, un lucernaio e una cantina dalla volta a botte.

Nel restyling, forte è stata l’influenza dalla tradizione dei locali napoletani, così come dai gran bistrot parigini; il mix perfetto per creare uno spazio cosmopolita, capace di proiettare la cultura culinaria napoletana in una dimensione internazionale.

Il locale è strutturato su tre livelli ma ma appena entrati lo sguardo viene catturato dall’enorme bancone che ricorda un pò quei film degli anni 20, e dagli angoli con divani in pelle che creano spazi riservati dove poter leggere il giornale, fare due chiacchiere sorseggiando un buon caffè.

Noi arriviamo verso ora di cena ( anche se la sensazione è che qui ci torneremo molto spesso per colazioni, pranzi, aperitivi ) e scegliamo sistemarci nella sala centrale e quello che subito ci colpisce è il forno a vista, dove il fornaio sforna con ritmo incalzante focaccia e pizza, classico dello spirito Napoletano di cui il locale ha l’anima.

La freschezza e la qualità dei prodotti è già ben visibile sopra il bancone in marmo del forno e questo ancor prima di assaggiare i loro piatti ci fa capire che tutto qui è curato nei minimi dettagli.

Non ci resta quindi che provare i loro piatti.

Cominciamo con un antipasto; Polpo di scoglio con patate allo zafferano, polvere di olive di Gaeta e con una Fonduta di sconcigli porchettati, porcini e melograni; mix di colori e profumi campani.

Proseguiamo con una Calamarata di paccheri con cozze, vongole, scampi, gamberi e pomodorini freschi delizia di sapori.

Per secondo optiamo per Tataki di tonno rosso con riso nero selvaggio, tagliatelle di verdure, e salsa maionese alle vongole e poi un mille foglie di baccalà e patate con bagna cauda e julienne di carciofi croccanti; un perfetto dosaggio di colori, profumi, odori.

Per addolcire il tutto e concludere scegliamo un Tiramisù caprese e un buon caffè Napoletano.

Durante la cena ci ha accompagnato una bottiglia di Brùt Contadi Castaldi; Splendor Parthenopes vanta infatti un ottima carta dei vini.

Sicuri di avervi incuriosito non vi resta che fargli visita.

Splendor Parthenopes
Via Vittoria Colonna, 32/c
00193 Roma
info@splendorparthenopes.com

Credits: Isabella Talone, Fabrizio Politi ( Instagram: @isamuko @misteruniquelife )

You Might Also Like

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy Cookie Policy