Gen 28, 2019

LION RESTAURANT, IL LOCALE COSMOPOLITA NEL CENTRO DI ROMA

Lion Restaurant, il locale cosmopolita nel centro di Roma.

State cercando un locale che non abbia le solite caratteristiche tipiche dei locali romani? Che abbia in sé un sapore cosmopolita, elegante con un perfetto equilibrio tra design moderno e ottima cucina? Bene abbiamo un locale che fa per voi, Lion Restaurant.

Questo locale scoperto per caso, si trova  all’interno di largo della Sapienza, perfettamente al centro tra piazza Navona e il Pantheon.

Non sapevamo di questa nuova apertura ma veniamo colpiti dalle lampade e dai tavolinetti e dalle lampade che si trovano sulla piazza creando un’ atmosfera insolita  e molto accogliente. Dall’ esterno s’intravedono i colori intensi degli arredi, rosso abbinato ad un colore azzurro ci invita ad entrare.

Siamo accolti dal personale di sala che ci trova subito un tavolo anche se non abbiamo prenotato ( il consiglio è sempre prenotare ), e c’invita a provare qualche cocktail  che ci propone il bartender, i “ Signature drinks ” .

Il locale è indefinibile, ricorda un pò i bistrot Parigini e l’inconfondibile modernità dei locali Londinesi o Newyorkesi; non è molto grande ma gli spazi sono perfettamente suddivisi. Un lungo bancone dagli abbinamenti oro e blu rifinito da un mosaico fatto di piccole piastrelle dei diversi toni, fa da spartiacque tra l’angolo aperitivo e i tavoli dedicati al pranzo e alla cena.

Tavoli dal design unico specchiati con le finiture dorate, che si amalgamano perfettamente con il divano in velluto blu e le sedie sempre in velluto ma rosso che rendono l’ambiente caldo e accogliente.

Questo locale trasuda eleganza ovunque e mentre aspettiamo il nostro drink ci facciamo due chiacchiere con lo chef Luca Ludovici, 32 anni e tanta esperienza alle spalle un bagaglio creato affiancando Giulio Terrinoni, Antonio Sciullo, Massimiliano Alajmo, e ancora con Gualtiero Marchesi e a Londra con Michel Roux.

Luca ci racconta che per questo locale ha cercato di tirare fuori un menu che racconti le sue origini Laziali e che abbiamo come fulcro le materie prime, prodotti semplici ma di alta qualità e sopratutto local, non inteso solo come prodotti del Lazio ma autoctoni del territorio Italiano e estero, come ad esempio le ostriche che vengono servite e provengono dalla selezione di Corrado Tenace (al momento due francesi e una, la Regal, irlandese).

Il suo motto è mai più di tre ingredienti nel piatto per poter assaporare e riconoscere indistintamente i sapori.

Cominciamo la nostra serata con due cocktail dal sapore esotico agrumato, la varietà di drink è tanta e noi ci lasciamo consigliare dal bartender.

Il tutto viene accompagnamo  con l’ aperitivo della casa che promette molto bene.

L’atmosfera è molto rilassante ci sediamo al tavolo e cominciamo il nostro percorso gastronomico.

Si comincia con entrée di Merluzzo filetto al vapore con Salsa Verde, funghi e foglie di Cappero

Proseguiamo con Polpo in Salsa all’Arrabbiata e cuori di Sedano brasati

Proviamo un primo dal sapore un pò fuori dal comune dove viene fuori l’essenza dello Chef, Vermicelli “Valentino” Senatore Cappelli con Aglio Nero, colatura d’Alici di Cetara e Ciambella di Carpineto Romano.

Proseguiamo con una delizia vera per il palato, la cottura della carne è stata eccezionale, Lombata di Agnello arrosto con foglie di  Mirto e Carciofi al coccio

Finiamo co un classico Tiramisù con savoiardi fatti in casa

Lion Restaurant é stata una bella scoperta, una novità nel classico panorama Romano; un corner ( il locale fa angolo su largo della Sapienza ) aperto dalle 11.00 della mattina fino a tarda sera, dove fermarsi per un pranzo, aperitivo, cena godendosi un pò di tranquillità nel pieno centro di Roma. 

Credits: Isabella Talone | Fabrizio Politi

You Might Also Like

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy Cookie Policy